Conservare la classe di merito dell’assicurazione in caso di incidente

Se si è causato un incidente con colpa e si vuole però mantenere immutato il costo del premio che paghiamo annualmente e conservare la classe di merito dell’assicurazione, esistono due soluzioni.
La prima soluzione consiste nel provvedere direttamente all’indennizzo della compagnia assicuratrice.
La seconda soluzione per conservare la classe di merito dell’assicurazione consiste nel provvedere direttamente al risarcimento del danno causato.
Per valutare se convenga applicare una di queste due soluzioni oppure se sia meglio scendere di classe di merito e pagare un premio un po’ più alto, va fatto un calcolo economico per capire se sarà più alto l’incremento del premio o il costo del rimborso (diretto o alla compagnia).
Ci sono diversi casi in cui risulta molto più conveniente Conservare la classe di merito dell’assicurazione pagando direttamente il danno, piuttosto che abbassare la propria classe di merito.

Come varia la classe di merito dell’assicurazione in caso di incidente

Conservare la classe di merito dell’assicurazione in caso di incidenteLe classi di merito delle assicurazioni sono dalla 1 (la migliore) alla 18 (la più bassa). Per ogni anno in cui non si sono causati incidenti con colpa si sale di una classe e si riduce il premio da pagare. Se si provocano incidenti la classe di merito si riduce di 2 classi alla volta con conseguente aumento del premio da pagare. Alla prima stipula di una assicurazione si parte dalla classe di merito 14. Scegliendo di assicurarsi con un’altra compagnia si mantiene la classe di merito acquisita precedentemente.

Come conservare la classe di merito?

Il metodo migliore per conservare la classe di merito dell’assicurazione, è comunque quello di guidare con prudenza, rispettare la segnaletica ed i limiti… e non provocare incidenti.
Nel caso di incidente con colpa, va valutata l’entità del danno da risarcire per scegliere se convenga indennizzare direttamente oppure perdere due classi di merito facendo aumentare il premio annuo da pagare.